Cambiamenti Climatici e città: Rimini 22 e 23 marzo

0Shares

Secondo l’ONU, due terzi della popolazione mondiale (oltre 6,4 miliardi di abitanti) vivrà nel 2050 nelle città. Già oggi il 74% degli europei vive in aree urbane. Le città sono il luogo nel quale si generano i maggiori problemi per gli equilibri ecologici del pianeta (consumi di energia, produzione di rifiuti, consumi di acqua,  emissioni di gas ad effetto serra, inquinamento dell’aria, inquinamento acustico ecc.) e, al tempo stesso, il luogo in cui sono concentrate le risorse (intelligenza sociale, tecnologie, finanza ecc.) per affrontarli. In Europa, il settore dei trasporti incide per oltre il 30% sul totale delle emissioni di CO2 dovute alla combustione di energia fossile, mentre i sistemi di riscaldamento incidono per circa il 40%. Nulla è ineluttabile e siamo ancora in tempo per evitare che il pianeta diventi inospitale per il genere umano; per poco, però, perché gli scienziati ci dicono che abbiamo solo 12 anni a disposizione per invertire la rotta. Dalla sinergia tra nuovi approcci programmatori basati sull’integrazione tra pianificazione territoriale/urbanistica e mobilità, ri-densificazione delle città, consumo del suolo a saldo zero e quindi rigenerazione/riuso dell’esistente, spazi verdi e alberature urbane, edifici a consumo energetico quasi zero e comunque basati su energie rinnovabili, nuovi stili di vita dei cittadini (meno auto in strada, più trasporto pubblico, bici e pedoni), può essere costruita  qui e ora la città del futuro, che abbiamo preso in prestito, non dimentichiamolo mai, dai nostri figli e nipoti.

PROGRAMMA

Venerdì 22 marzo 2019  

Ore 9,30 – MARCO AFFRONTE,  parlamentare europeo

Introduzione generale alle sessioni tematiche

Ore 10,30 – Pausa caffè

Ore 10,45 

Prima sessione: CAMBIAMENTI CLIMATICI E TRASPORTI

WILLI HUESLER, professore universitario e pianificatore dei trasporti, IBV Zurigo

INTEGRAZIONE TRA PIANIFICAZIONE TERRITORIALE/URBANISTICA E TRASPORTI; CASI STUDIO DI SUCCESSO

Ore 12, 30 : Domande e Interventi 

Ore 13 – Pausa

Seconda sessione: CAMBIAMENTI CLIMATICI, URBANISTICA E ARCHITETTURA: QUALI INFLUENZE SULLA MODIFICAZIONE DEL CLIMA

Ore 14,30: FAUSTO BATTISTEL, Architetto

CARATTERE LOCALE, RISPETTO DEL TERRITORIO, SOSTENIBILITA’ ECONOMICA E VANTAGGI CLIMATICI

  • Cosa è la sostenibilità, quale il compito dell’urbanistica e dell’architettura.
  • Ogni luogo è unico. L’importanza del metodo e i limiti dei modelli.
  • Lo sviluppo della città nell’ultimo secolo esempi e confronti di buone e cattive pratiche
  • Analisi delle criticità Socio economiche frutto di previsioni errate
  • Osservazione della realtà e distorsioni di percezione dovuti ad una comunicazione falsa
  • Esempio di possibile intervento, “L’elefante indiano non teme le zanzare” , sulla città di Rimini
  • Quali gli effetti previsti, confronti con interventi e progetti eseguiti in altre città
  • La mistificazione del linguaggio architettonico come risposta di soluzione
  • Forme, carattere e materiali dell’architetture quali influenze sul clima
  • Proposte per un nuovo rinascimento urbano

Ore 16,30: ROBERTO RAGINI, Ingegnere

UNA CICLABILE RIMINI-SAN MARINO: QUALI EFFETTI SUL TERRITORIO E SULLE ATTIVITA’ ECONOMICHE

  • Progetto per una ciclabile Rimini-San Marino di uso quotidiano e turistico”
  • Illustrazione di uno studio di prefattibilità
  • Quali vantaggi economico sociali
  • Una scelta contemporanea di forte valenza ambientale
  • Criticità per l’attuazione
  • Quali azioni per creare un consenso ed una condivisione d’intenti

Ore 17,30: Domande e Interventi

Sabato  23 marzo 2019  

Ore 10 – Terza sessione: DIBATTITO

Dibattito aperto e condivisione di tre indirizzi d’intenti con la redazione finale di un protocollo d’impegno da proporre ad una commissione europea . Lo scopo è individuare possibili azioni attuabili per favorire una resilienza del sistema città a favore di una riduzione delle emissioni di CO2, del consumo di energia e di linee d’indirizzo utili al raggiungimento della sostenibilità troppo spesso citata e altrettanto spesso disattesa fin dal principio con scelte progettuali opposte ai principi citati.

  • Quali i criteri ed i principi di sostenibilità per territorio e paesaggio?
  • Quale importanza hanno dimensioni e proporzioni sul clima?
  • Come raggiungere un protocollo per un’architettura “pulita”?
  • Quale importanza riveste la mobilità urbana sui cambiamenti climatici?
  • Quali vantaggi economico sociali si possono raggiungere con la sostenibilità?
  • La mobilità ciclabile è una risorsa ed un’alternativa nel raggio di 50km?

Coordina: MARCO AFFRONTE, parlamentare europeo

Al termine del dibattito scegliere con una votazione 3 argomenti principali da proporre per una carta d’intenti che il parlamentare europeo Marco Affronte proporrà all’Unione Europea

Per informazioni rivolgersi a: 

Luciano Natalini luciano.natalini@europainform.com; tel. 0541-1797160

e in Cc: Nadia Romani info@marcoaffronte.it

indicando le proprie generalità: Nome, Cognome, telefono e email di contatto e consenso al trattamento dei dati personali.

0Shares