#MIGRANTI – Missione Sophia necessaria, altro che bisticci fra Italia e Germania

0Shares

I Verdi Europei – Affronte: “Ripicche infantili fra Italia e Germania che costano vite umane”

Keller:  “Abbiamo bisogno di un programma di salvataggio per il Mediterraneo”

Il governo tedesco ha annunciato che non prorogherà la missione Sophia a causa della disputa con il Governo Italiano sull’accoglienza dei rifugiati. La missione ha finora salvato 45.000 persone dall’annegamento durante il loro viaggio verso l’Unione Europea. Solo lo scorso fine settimana, più di 100 persone sono annegate. Ska Keller, presidente del gruppo Verts/ALE al Parlamento europeo e candidato dei Verdi europei per le elezioni europee, commenta:

Il Governo Tedesco deve lavorare per il salvataggio in mare nel Mediterraneo. Abbiamo bisogno di un programma europeo di salvataggio cui partecipino tutti gli Stati e in cui l’accoglienza dei rifugiati sia regolamentata, in modo che la responsabilità sia equamente condivisa. Il blocco del Governo Italiano e l’incapacità dei governi dell’UE di trovare un accordo sulla distribuzione dei rifugiati sono costati molte vite umane. I governi dell’UE non devono chiudere gli occhi di fronte al disastro umanitario e devono aprire i propri porti, accogliere i rifugiati e fornire loro mezzi legali di approdo in Unione europea“.

Queste le parole di Marco Affronte, Eurodeputato dei Verdi/ALE:

L’infantile guerra di ripicche tra il Governo tedesco e quello italiano è un cattivo esempio di immaturità da entrambe le parti. E’ un gioco sporco, fatto a spese di donne e uomini in carne ed ossa. E’ tempo di smettere di trattare queste vittime come merce di scambio, come colpevoli, come subumani. Mi sarei aspettato una reazione più matura da Federica Mogherini, che invece si sta prestando a questo cinico scontro politico tra Italia e Germania. L’Unione europea deve fare di più per i migranti senza cedere ai capricci dei singoli Stati Membri.”

0Shares

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*