#TASSE e #assorbenti – Il Parlamento vota per abbassarle

2Shares

Oggi il Parlamento europeo votato a favore di una serie di azioni volte a sostenere la parità di genere nelle politiche fiscali. La relazione sulla parità di genere e le politiche fiscali nell’UE, che è stata elaborata congiuntamente dal collega Verde/EFA Ernest Urtasun, invita la Commissione europea a porre fine alla discriminazione di genere nelle politiche fiscali attraverso l’individualizzazione dei sistemi fiscali e l’esenzione dall’IVA per i beni di prima necessità come i prodotti sanitari. Sembra tutto estremamente logico e semplice, no? Il genere sessuale non conta, diritti e doveri sono gli stessi. Eppure c’è ancora e sempre bisogno di lottare!

Ernest Urtasun, correlatore Verts/ALE sulla parità di genere e le politiche fiscali nell’UE:

Le politiche fiscali possono avere pregiudizi di genere e discriminare direttamente o indirettamente le donne. Siamo molto lieti che per la prima volta il Parlamento europeo affronti la questione del genere e della fiscalità. Le norme fiscali disuguali possono creare disincentivi all’ingresso e alla permanenza delle donne sul mercato del lavoro, nonché ricreare i tradizionali ruoli e stereotipi di genere. Abbiamo incluso una serie di misure volte ad eliminare ogni pregiudizio di genere legato alla tassazione nell’UE, come l’individuazione dell’imposta sul reddito personale, l’eliminazione della discriminazione fiscale su prodotti e servizi legati alla cura delle persone e prodotti per l’igiene femminile come i tamponi“.

Molly Scott Cato, portavoce di Greens/EFA sui commenti fiscali:

Poiché le persone più ricche del mondo – la maggior parte dei quali uomini – si impegnano nell’elusione fiscale sul reddito e sul capitale, i paesi dell’UE aumentano costantemente l’imposta sulle vendite, con un impatto sproporzionato sulle donne, comprese le donne che sono a malapena in grado di sfamare i propri figli. Ora è giunto il momento che la Commissione europea riconosca che la discriminazione di genere attraverso la tassazione deve finire e che tutti i cittadini dovrebbero essere trattati allo stesso modo attraverso tutte le politiche. È tempo che l’UE garantisca che l’impatto di genere delle sue politiche fiscali sia valutato e dimostri che può essere una forza di cambiamento positivo per le donne ovunque“.

2Shares

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*