#MigrationCompact – Italia sempre più isolata

1Shares

I flussi migratori globali necessitano di una risposta globale: il Patto delle Nazioni Unite sulla migrazione

Il Patto delle Nazioni Unite sulla migrazione (Global Migration Compact) stabilisce norme internazionali contro la tratta di esseri umani e per la registrazione, la documentazione, la fornitura di base e la protezione dei migranti, nonché per la migrazione regolare e il miglioramento della cooperazione nella gestione delle frontiere. Non è giuridicamente vincolante. Il “Patto globale per una migrazione sicura, ordinata e regolare” sarà firmato in occasione di una conferenza delle Nazioni Unite a Marrakech il 10 e 11 dicembre 2018

I paesi che firmeranno il trattato (purtroppo non l’Italia, grazie al  ministro dell’Interno Salvini) si impegnano a registrare i bambini migranti alla nascita per dare loro uno status legale e consentire loro l’accesso alle scuole; si sforzano di integrare i migranti nella società e, se necessario, aiuteranno i migranti a tornare a casa. Questo è importante per i migranti in tutto il mondo, in Europa, ma anche in Africa e in Asia.

L’Unione europea minerà la propria credibilità se non dimostrerà il suo sostegno unito a questo patto globale per una migrazione sicura, ordinata e regolare, una dichiarazione volontaria che promuove la tutela dei diritti umani e il trattamento umano dei migranti. La migrazione globale ha bisogno di una risposta globale e sarebbe assurdo per l’UE non trovare una posizione comune su una questione così importante.

1Shares

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*