#Trasparenza / Processo Verdi-ALE contro l’EFSA – #Monsanto e #Cheminova

1Shares

Audizione del 13/09/2018 in Lussemburgo

Nel maggio 2017, i deputati Verdi/ALE Michèle Rivasi, Bart Staes, Heidi Hautala e Benedek Javór hanno presentato un reclamo contro l’EFSA dinanzi alla Corte di giustizia dell’UE per aver ostacolato l’accesso ai documenti nell’ambito della procedura di rinnovo dell’autorizzazione al glifosato.

La prima udienza si svolgerà giovedì 13 settembre 2018 alle ore 14.30 in Lussemburgo.

Per il gruppo Verdi/ALE, questa prova di trasparenza è fondamentale.

Da un lato, perché l’accesso all’informazione è una condizione necessaria per il buon funzionamento delle nostre democrazie ma anche per il lavoro scientifico. Dall’altro, perché riteniamo che la Corte debba ricordare la legge, ovvero il primato della tutela della salute e dell’ambiente sui segreti commerciali di cui l’industria abusa.

RAPPORTO: http://extranet.greens-efa-service.eu/public/media/file/1/5698

Michèle Rivasi, coordinatrice della Commissione PEST, ha commentato:

Non c’è scienza possibile senza trasparenza. La sua validità e affidabilità sono il risultato di un processo sistematico che permette di replicare, rivedere e pubblicare i risultati. Questa condizione non è soddisfatta dagli studi considerati dall’EFSA che sono protetti dal segreto commerciale decretato dalla Monsanto o dalla Cheminova.

Se i governi europei non vogliono mettere in atto i mezzi per garantire l’indipendenza scientifica e lasciare all’industria la possibilità di valutare i prodotti che intende commercializzare, la trasparenza è l’unica garanzia contro i conflitti di interesse.

È quindi nostro dovere esigere la trasparenza dinanzi alla Corte. La missione dell’EFSA di proteggere la salute dei nostri cittadini è troppo importante perché possiamo accettare che essa possa essere deviata verso interessi privati.”

1Shares

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*