#QUOTETONNO – Perché l’Italia può non rispettare i regolamenti europei?

0Shares

Non capisco perché l’Italia possa impunemente permettersi di non rispettare un Regolamento europeo. Mi riferisco all’inottemperanza italiana al Regolamento 2107 dello scorso anno riguardo alle quote del tonno rosso. I pescatori si lamentano di essere soffocati dalle leggi europee, ma solo perché ai politici italiani fa comodo avere qualcuno cui dare la colpa. In realtà è il Ministero italiano a non ripartire le quote tonno secondo quanto dice l’Europa. Noi europarlamentari infatti siamo riusciti qui a scrivere nero su bianco che si deve tenere in conto “la pesca tradizionale e artigianale nonché per prevedere incentivi per i pescherecci dell’Unione che impiegano attrezzi da pesca selettivi o utilizzano tecniche di pesca caratterizzati da un ridotto impatto ambientale“, ma è l’Italia a non aver rispettato questa indicazione. Il Decreto Direttoriale italiano dello scorso aprile assegna le quote, pur cresciute perché ICCAT e UE hanno alzato le quote per il triennio 2018-2020, sempre alle stesse persone. E’ un blocco inaccettabile vogliamo capire perché possa continuare ad esserci ancora. Abbiamo presentato un’interrogazione urgente alla Commissione Europea per sapere se intenda agire a tutela della pesca artigianale e del rispetto dei propri regolamenti.

 

 

INTERROGAZIONE PRIORITARIA

depositata da Marco Affronte

Visto l’articolo 43 del REGOLAMENTO (UE) 2017/2107 in materia di ripartizione delle Quote del Tonno Rosso in cui si stabilisce di “ripartire equamente i contingenti nazionali tra i vari segmenti di flotta tenendo particolarmente conto della pesca tradizionale e artigianale nonché per prevedere incentivi per i pescherecci dell’Unione che impiegano attrezzi da pesca selettivi o utilizzano tecniche di pesca caratterizzati da un ridotto impatto ambientale”, analizzato il Decreto Direttoriale n.8876 del 20 aprile 2018 – Ripartizione dei contingenti di cattura del tonno rosso per il triennio 2018-2020

si domanda alla commissione

Per quale motivo, pur essendo un Regolamento Europeo, il 2017/2107 non sia stato immediatamente applicato dall’Italia nella ripartizione delle Quote

se la Commissione Europea intenda fare qualcosa a riguardo a garanzia della pesca tradizionale artigianale

0Shares

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*