#SALVIAMOLEAPI – BAN! Arriva il bando per i Neonicotinoidi! Evviva!

0Shares

Oggi a Bruxelles, il comitato permanente SCoPAFF, assieme alle rappresentanze permanenti degli Stati Membri, ha votato a favore della proposta della Commissione europea di estendere e rendere permanente il bando contro i neonicotinoidi, considerati nocivi o addirittura letali per le api da un crescente consenso scientifico.

Il voto a favore di bandire questa categoria di pesticidi non può che riflettere il crescente consenso scientifico sulla nocività di questi ultimi su specie d’impollinatori fondamentali come le api. L’esito del voto è senza dubbio un successo per garantire un alto livello di protezione della salute pubblica e dell’ambiente. Il gruppo Verdi/ALE si è a lungo battuto perché venisse intavolata una proposta del genere, ed ha accolto la notizia della proibizione totale, molto positivamente.

Restano escluse dal ban quelle coltivazioni che passano tutto il ciclo vitale in serre chiuse e permanenti.

Contesto

Nel 2013, la Commissione Europea aveva ristretto l’uso dei tre neonicotinoidi più usati (eccetto sulle colture considerate inattraenti per le api, e per le colture in serra), una misura fatta appositamente per proteggere maggiormente importanti impollinatori come le api.

Il voto sulla proposta di rinnovare questo divieto o meno avrebbe dovuto aver luogo nel Maggio 2017. Ma al tempo gli Stati Membri chiesero di posporre il voto in modo da poter avanzare i propri commenti sulle conclusioni dell’EFSA (Agenzia Europea per la Sicurezza Alimentare) sulla valutazione dei rischi legati alle tre sostanze menzionate sopra che essa era in procinto di preparare.

Con un po’ di ritardo, l’EFSA ha completato la propria valutazione dei rischi e ne ha pubblicato le conclusioni il 28 Febbraio 2018, dichiarando che “molti usi dei pesticidi neonicotinoidi rappresentano una minaccia per le api”.

Il giorno seguente, 1 Marzo 2018, il Parlamento Europeo ha votato quasi all’unanimità a sostegno del report Erdõs sull’apicultura, il quale faceva appello “affinché la Commissione e gli Stati Membri agissero basandosi sul consenso scientifico consolidato e bandissero quei principi attivi destinati ai pesticidi, compresi quei neonicotinoidi e quegli insetticidi sistemici che sono stati scientificamente provati (…) essere dannosi per la salute delle api”.

Il 16 Marzo, 50 ONG hanno mandato una lettera alla Commissione, richiedendo che venisse istituito un voto di Stati Membri in occasione del comitato permanente del 22-23 Marzo, dato che la questione non era stata prevista nell’agenda.

Il 20 Marzo, su iniziativa del nostro Thomas Waitz, eurodeputati appartenenti a gruppi diversi hanno inviato una lettera alla Commissione con simili richieste.

0Shares

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*