#VACCINI – Via l’obbligo? Prima corretta informazione

5Shares
Togliere l’obbligatorietà sopra al 95%? Sarebbe prematuro. Prima bisogna fare informazione, direi quasi formazione.
In un mondo ideale sarebbe giusto non avere obbligo vaccinale perché la popolazione sarebbe correttamente informata di quanto i vaccini ci aiutino a non contrarre pericolose malattie. Ma la realtà è diversa, lo sappiamo, e l’idea lanciata dal Presidente Stefano Bonaccini di togliere l’obbligo vaccinale sopra la soglia del 95% di coperturaè pericolosa. Si tornerebbe subito sotto tale soglia. E’ evidente: non c’è stata alcuna campagna veramente informativa, ma solo coercitiva. La gente ha reagito male all’imposizione e, se l’obbligo dovesse essere tolto ora, prima di aver davvero fatto comprendere a tutti l’importanza dei vaccini, si tornerebbe immediatamente sotto la soglia di guardia. E reagire ad un nuovo abbassamento con un nuovo obbligo sarebbe quasi automatico. Senza contare che questa maniera di ragionare stride con il concetto stesso di vaccini, cioè di prevenzione. Non sono principalmente concepiti per reagire ad una situazione già in corso. I vaccini sono prevenzione, non cura. Al Parlamento Europeo stiamo lavorando ad una risoluzione che introduca un coordinamento europeo e delle linee guida da attuare per tutti gli Stati per aumentare la consapevolezza dei cittadini e migliorare la copertura e la salute della popolazione.
5Shares

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*