#Glifosato: si vota il 6/11, qui tutti gli Stati che lo vogliono…

SEI NOVEMBRE, la nuova data-chiave nell’infinita Glifosaga.

Il Comitato per le piante, gli animali, gli alimenti e i mangimi dell’Ue (PAFF), tornerà infatti a riunirsi il 6 novembre, dopo che ieri aveva rinunciato a votare.
Per quella data, invece, è prevista la conta. Per ora i numeri non consentono alla Commissione Europea di far passare la propria richiesta con la maggioranza qualificata richiesta (almeno il 55% degli Stati Membri, che insieme rappresentino almeno il 65% della popolazione dell’Ue).

Secondo il sito Eunews, il 55% degli SM a favore del rinnovo decennale ci sarebbe.

A FAVORE SONO:
Bulgaria, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Paesi Bassi, Polonia, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Spagna e Ungheria
CONTRARI:
Italia, Francia, Austria, Belgio, Croazia, Lussemburgo, Malta, Slovenia e Svezia
ASTENUTI:
Germania e Portogallo

Ciò significa che dal punto di vista della popolazione il 65% non è raggiunto. E’ evidente che l’ago della bilancia, dovessero rimanere così le cose, sarà la Germania. Dopo le dichiarazioni di luglio, nelle quali era chiaro che avrebbe votato a favore del rinnovo, la situazione è cambiata. Le elezioni di settembre hanno messo la Merkel nelle condizioni di dover cercare un accordo di coalizione per formare un nuovo Governo, per cui sta cercando alleanze. Fra queste ci sono anche i Verdi i quali, naturalmente, non sarebbero propensi ad accettare di entrare in un Esecutivo che avesse appena dato il via libera al Glifosato.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*