Abusi sui delfini… PER LEGGE! Impediamolo!

Emendamento alla correzione di bilancio che consente nuoto affiancato e carezze all’animale
Con un vergognoso emendamento alla manovra bis (doc. 4444 Camera dei Deputati) si vuole dare il via libera all’abuso sistematico sui delfini. L’emendamento (vedi sotto), a firma Sergio Pizzolante e Paolo Tancredi, aggira il divieto di nuotare accanto ai Delfini (per ora consentito ai soli addestratori), facendo passare i visitatori per addestratori in fase di formazione. Per i delfini lo stress è enorme, si tratta di un abuso pericoloso per la salute di questi splendidi mammiferi. Ancora più inquietante è il fatto che con l’eliminazione del divieto per il pubblico di alimentare i delfini e di toccarli (comma 38) aprirà la strada al mercato del “tocca e dai il cibo al delfino” senza tregua. Terribile. Chiunque, e dico chiunque in ogni schieramento, abbia un minimo a cuore la salute degli animali dovrebbe respingere con decisione questo emendamento. Pizzolante cerca di colpire ancora, noi dobbiamo impedirglielo!
Il voto si terrà in aula domani 18 maggio: scrivete ai vostri parlamentari di BOCCIARLO!
MARCO AFFRONTE
***
QUI L’EMENDAMENTO:
Legislatura XVII

Proposta emendativa 22.101. in V Commissione in sede referente riferita al C. 4444

Proposta emendativa pubblicata nel Bollettino delle Giunte e Commissioni del 15/05/2017  [apri ]
22.101.
  Dopo il comma 7, aggiungere il seguente:
7-bis. Al fine di incentivare lo sviluppo dei parchi acquatici, al comma 37, lettera h), Allegato 1, del decreto legislativo 21 marzo 2005, n. 73 e successive modificazioni, il primo periodo è sostituito dal seguente: «Il nuoto con i delfini è permesso solo all’addestratore». Al terzo periodo dopo le parole: «per scopi scientifici» sono aggiunte le seguenti: «o terapeutici». È altresì abrogato il comma 38 della medesima lettera h). Entro 90 giorni dall’entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto-legge, con decreto del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, di concerto con il Ministro della salute, si provvede a disciplinare le modalità attuative della disposizione di cui ai periodi precedenti, al fine di garantire la sicurezza del pubblico o il benessere degli animali.

Pizzolante SergioTancredi Paolo

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*