Interrogazione diretta DEI cittadini sul micro-idroelettrico: occasione o truffa?

22Shares

Oggi ho protocollato un’interrogazione che m’è arrivata direttamente da voi cittadini. L’hanno sostenuta anche anche dai colleghi Ignazio Corrao e Marco Zullo. Riguarda il micro-idroelettrico. Se togliessimo gli incentivi al micro-idroelettrico ci accorgeremmo che questa produzione energetica non è economicamente vantaggiosa, oltre ad essere ambientalmente poco sostenibile. Ci tengo a sottolineare che questa interrogazione è stata scritta direttamente da alcuni cittadini, dei quali ora mi sto facendo portavoce diretto, proprio com’è nelle nostre intenzioni. In questo caso interroghiamo la Commissione per sapere se sia al corrente del proliferare degli impianti micro idroelettrici che i ricchi incentivi – prorogati anche per il periodo 2014 – 2020 – stanno favorendo. Le richieste sono esplose, a centinaia, e minacciano di stravolgere l’assetto idrogeologico, specialmente nelle nostre montagne. L’idroelettricità è una fonte importante di energia, ma questi piccoli impianti, al di sotto del MW di potenza, presentano alcuni inconvenienti, sia per l’ambiente che per i consumatori. In primo luogo costituiscono un’interruzione della continuità fluviale cosa che, evidentemente, impedisce ai pesci i normali spostamenti in acqua con conseguenze sulla capacità di alimentazione e riproduzione. Inoltre, spesso, a valle dell’impianto non è garantita sufficiente acqua, cosa che crea scompensi ambientali. E anche per i consumatori sono dolori: non essendo sostenibili economicamente, gli impianti si ripagano attraverso gli incentivi, col sistema chiamato feed in tariff, con la la ripartizione dei costi in bolletta a carico degli utenti. L’interrogazione di cui oggi ci facciamo portatori domanda se questo sistema non sia in contrasto con la Direttiva Europea 2000/60/CE specialmente negli articoli riguardanti gli obiettivi ambientali da perseguire in materia di acque.

MARCO AFFRONTE

22Shares

1 Comment Posted

  1. non sono d’accordo al sopradesccritto ,il micro idroelettrico è il meno impattante degli impianti
    ad energia rinnovabile non intacca in nessun modo il sistema idrogeologico e a parità di costi con
    ftv.eolico solare termico ecc è quello più producente infatti l’acqua è presente 365gg ein effetti
    la restituisce immediatamente all’alveo senza nessuna alterazione fisiologica ma le avete viste le
    bruttissime pale eoliche rumorose e con impatto devastante sui pendii i bruttissimi imp.ftv.che
    stravolgono il paesaggio e il panorama? vi scrive un cittadino che ha messo x primo in prov.di BS.
    un imp.ftv.sulla propria abitazione.purtroppo abito in zona di pianura e non c’è modo di sfruttare
    il micro idroelettrico peccato ma dove si può si deve superincentivare e realizzare cordiali saluti

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*